Meet AC! – 8 dicembre 2020

In occasione della tradizionale festa associativa dell’8 dicembre, la presidenza vicariale ha deciso di invitare soci, educatori e responsabili parrocchiali ad un incontro-ritrovo online, il Meet AC!

Un momento da vivere insieme, di incontro, preghiera e condivisione per ricordarci cos’è per ognuno di noi l’AC.

Dopo il saluto della presidente Lara, abbiamo rivisto il video-promo preparato qualche giorno fa da alcuni amici dell’AC del nostro Vicariato.

Abbiamo continuato poi con una provocazione lanciata da Marta: “Azione Cattolica per me è..”, ogni partecipante poteva rispondere con una o due parole.
Sono emersi contributi e spunti interessanti dalle risposte lasciate “in diretta” dai partecipanti, sintetizzati in questa word-cloud (nuvola di parole)

Si è continuato l’incontro con un momento di preghiera, guidato da don Nicola (assistente vicariale), di seguito la traccia.

MOMENTO-DI-PREGHIERA-8-DICEMBRE

Successivamente Matteo ci ha guidati nel presentare un oggetto che per ognuno di noi rappresenta l’AC.
Per comodità ognuno ha scritto in chat ciò che aveva scelto e le motivazioni, eccole di seguito:

  • IL GIRASOLE fatto al gruppo giovani lo scorso anno: l’Ac tende sempre verso gli altri!
  • SCARPE DA GINNASTICA: comode e colorate. L’AC accoglie i piedi di tutti
  • CIOTOLA CON 5 PANI E 2 PESCI: l’AC mi dà modo di fare esperienza di Chiesa, di conoscere e coltivare i miei cinque pani e due pesci e di metterli in gioco anche nel servizio associativo
  • UN DADO DA GIOCO: ricorda un momento particolare e significativo della mia in AC
  • UNA FOTO in Via della Conciliazione a Roma, di fronte alla sede di AC: è segno del riconoscersi in qualcosa di grande e bello!
  • PIANTINA IN FIORE: per me simboleggia l’AC perché è viva, bisogna prendersene cura e allo stesso tempo ti dà gioia
  • IL PORTACHIAVI che ci è stato consegnato all’ultimo Acrissimo: l’Ac è una grande famiglia dove noi ci sentiamo come a casa
  • LA MIA CHITARRA: ho iniziato a suonarla da poco e farlo è un qualcosa di divertente, ma che al tempo stesso mi permette di staccare da tutto e di conoscere meglio me stesso, così come fa l’AC.
  • LO SPECCHIO: l’AC mi dà modo di guardarmi dentro
  • TERZO SUSSIDIO ADULTI diocesano frutto di notti insonni a casa di Emanuele
  • UNA RIVISTA di moda e il LIBRETTO dell’AC con le riflessioni domenicali : l’AC è la moda/lo stile a cui voglio tendere
  • UN RACCOGLITORE con tutte le mie tessere dal 2005 ad oggi,: per me AC è ripercorrere i passi di grandi persone e sentirmi sempre a mio agio
  • UNA CROCE che rappresenta Cristo Risorto perchè la uso ai campiscuola, ma anche perchè ci ricorda il nostro essere chiamati a testimoniare il Risorto.
  • UNA SCATOLA CHIUSA: l’AC è sempre una sorpresa
  • AGENDA DELL’ AC: mi è stata regalata durante un incontro, la uso per riportarci i pensieri e le riflessioni che emergono dopo i vari incontri e le esperienze di AC che vivo.
  • UNA FOTO DI GRUPPO molto numerosa del nostro gruppo vicariale alla festa delle Palme a Padova, con persone di ogni età: per me l’AC è sempre stata una seconda famiglia
  • AGENDA che raggruppa tutte le testimonianze, preghiere, catechesi, esperienze della mia vita in AC
  • PICCOLA PIANTA: perchè la mia presenza in AC è qualcosa che viglio continuare a coltivare, perchè dia fiori e frutti
  • FOTO DI PIERGIORGIO FRASSATI: mi ricorda il cammino fatto negli anni e la storia dell’Associazione fatta di persone che hanno condiviso questo cammino
  • UN BOOMERANG perché tutto ciò che fai con passione e amore torna sempre indietro
  • TUTTE LE FOTO fatte nel corso degli anni che fissano molti momenti belli e intensi vissuti!!
  • Per me è il primo anno di adesione all’AC, dunque sono ancora inesperta e nella fase di scoperta di questa realtà. In attesa di poter trovare presto il simbolo che per me sarà più rappresentativo, spero di poter trovare in questa associazione una guida o meglio, per restare in tema, il VENTO che mi permetterà di navigare a vele spiegate nel mio cammino di fede.
  • CHITARRA: è un dono che uso al servizio della comunità e rappresenta anche il servizio che faccio per questa associazione.
  • UN LIBRO, perché un libro rappresenta l’opportunità di imparare sempre qualcosa di nuovo, di vivere un’avventura straordinaria.. come con l’AC.. Però è necessario arrivare fino all’ultima parola per gustarsi appieno tutta la storia.. anche se a volte può costare un po’ di fatica.. Alla fine le emozioni vissute saranno straordinarie!
  • TACKLE ACR: libro che mi guida nelle attività ACR e che mi guida anche nella vita di tutti i giorni.
  • Il dono più grande è vedere che i miei figli PARTECIPANO CON ENTUSIASMO alle attività proposte. Un grazie agli animatori di cuore per il loro impegno
  • IL VANGELO, è come un alimento che mi nutre giorno dopo giorno…..
  • UNA PICCOLA PIANTA DA FIORE, che ci regala la bellezza come l’associazione AC e che ha bisogno delle nostre cure…
  • LA FELPA DELL’AC, perchè la indosso quando sono a casa e quindi mi ricorda che…l’ac è casa, un posto in cui si sta bene! Inoltre, mi richiama la sua semplicità e il suo mettersi sempre in gioco.
  • LA CROCE, che mi ricorda quanto Gesù, nonostante il Male da parte di tutti contro di Lui, Egli risponde sempre con il più grande abbraccio, il più grande segno di Amore mai dato, nonostante tutto.

Una lunga lista di oggetti e sensazioni che ci hanno fatto ricordare la ricchezza dell’esperienza associativa, la bellezza dei momenti che si vivono, la profondità con cui ognuno vive la sua dimensione di persona e di cristiano all’interno dell’associazione.

Ci siamo salutati, infine, con un secondo breve video.

Continuiamo a camminare, anzi a navigare, A VELE SPIEGATE!