Il Vangelo e la nostra storia finiscono ancora una volta per intrecciarsi e penetrare nelle nostre vite. Come ci ricorda Mons. Domenico Sigalini, anche il mattino della prima Pasqua vi fu un terremoto (Mt 28,2), non però portatore di morte e distruzione ma di vita che ricomincia, per iniziare la costruzione del mondo nuovo. É con questi sentimenti nel cuore che la presidenza vicariale augura a tutti i soci e a tutte le nostre comunità Buona Pasqua, nel segno del Cristo Risorto.
Ed è con gli stessi sentimenti nel cuore che vogliamo estendere l’invito della Presidenza nazionale alla preghiera e alla solidarietà verso le persone colpite dal terremoto in Abruzzo. I canali prescelti per far pervenire il nostro aiuto sono due: le raccolte fondi attraverso i conti correnti della Caritas Italiana, e l’impegno concreto per la raccolta indetta dalla CEI in tutte le parrocchie per domenica 19 aprile 2009.
Di seguito il link alle indicazioni dettagliate sul sito nazionale